Vestiamo l’Antico Abito di Festa è un concorso nato non soltanto per dare maggiore colore e importanza alla Cerimonia del Dono delle Chiavi, ma anche per rafforzare quel senso di appartenenza che ci rende comunità orgogliosa della nostra città.

Un esperimento culturale per mantenere vivo l’interesse per le tradizioni, l’amore e la conservazione del patrimonio d’arte che hanno fatto grande la storia di Tivoli: due volte riconosciuta dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.

Sette edizioni che hanno riscosso interesse, curiosità, partecipazione grande e impegno di tante persone, tanto da risvegliare addirittura una sana competizione tra le quattro antiche contrade. Ma, come spesso accade: ”tutto nella vita si perdona, meno che il successo”, l’ottava edizione (2009) fu annullata in quanto non più “necessaria” dai responsabili dell’ organizzazione della Festa di Maggio.

Augurandoci che, nel tempo, possa essere ripristinata e migliorata, riportiamo, per memoria, le norme che la regolavano.


REGOLAMENTO

  • Il Gruppo Amici di Quintiliolo indice un concorso per il miglior costume d'epoca, confezionato per singolo personaggio o gruppo, che rappresenti, in continuità d'amore e di fede, il popolo della città di Tivoli in occasione della Cerimonia della Consegna delle Chiavi alla Vergine di Quintiliolo la prima domenica di Maggio.

  • Il concorso è aperto a tutti i cittadini italiani ed in particolare alle associazioni cittadine, a quelle di quartiere, alle Scuole d'Arte, alle famiglie ed ai singoli.

  • L'iscrizione è completamente gratuita.

  • Il concorso sarà riconfermato al momento che l'organizzazione avrà ricevuto un minimo di TRE iscrizioni.

  • I partecipanti dovranno dare comunicazione scritta alla Segretaria dell'associa-zione Dott.ssa Gabriella CARNEVALI TASSI via A. Palazzi, 3 - 00019 ed avere tempestiva riconferma del concorso in base a quanto previsto nel precedente art. 4.

  • Il costume/i confezionato/i dovrà avere elementi e caratteristiche assimilabili e/o riconducibili agli abiti indossati in Tivoli da nobili o dal popolo tra il XVI e XIX secolo. In particolare da:
    • Cavaliere, dama, paggio (periodo 1500-1700)
    • Uomo, donna, bambino del popolo (periodo 1800).

  • Ogni costume dovrà essere accompagnato da una scheda storica di presentazione e dalla descrizione dei tessuti, dei materiali e degli accessori utilizzati.

  • I costumi, indossati dai figuranti scelti dall'esecutore/i, dovranno essere disponibili per la presentazione ufficiale alla giuria ed agli organi di stampa il giorno fissato per il concorso.

  • La giuria sceglierà i primi 4 costumi (singolo o di gruppo) esprimendo per ognuno un giudizio di merito. I prescelti rappresenteranno la contrada/e storiche della città, compresi i nuovi quartieri.

  • Successivamente, con voto palese, a maggioranza semplice verrà scelto il miglior costume a cui attribuire il premio del concorso.

  • Il premio per il vincitore consisterà in una speciale medaglia, nel privilegio di rendere omaggio alla Vergine con un dono nell'anno del concorso vinto, nel diritto di rappresentare la città, con i vincitori delle successive tre edizioni, in occasione delle Grandi Celebrazioni del 250° Anniversario dell'Incoronazione del 2005.

  • Il premio al vincitore verrà consegnato con un apposita cerimonia in occasione della Festa dell'8 Settembre presso l'antico parco del Convento di Quintiliolo.

  • I costumi selezionati per la partecipazione alla Cerimonia e Processione annuale, rimarranno in custodia ed in proprietà dei singoli partecipanti e potranno essere liberamente utilizzati dagli stessi in occasione di altre e/o diverse manifestazioni storico-folklristiche.

  • Il costume/i risultato vincitore di ogni edizione, rimarrà in custodia e in proprietà del partecipante, ma sarà concesso all'organizzazione in comodato, dal momento della premiazione al 2006, per l'utilizzo libero ed esclusivo dello stesso in onore della Madonna di Quintiliolo.

  • La partecipazione al concorso, comporterà la piena accettazione del presente regolamento.


TORNA A INIZIO PAGINA